Appunti d’autunno

Sull'autostrada verso Pescara

Sull’autostrada verso Pescara

Un’estate di San Martino che sembra non finire mai. Quest’anno a Roma le novembrate hanno sostituito le ottobrate. Ma le strade che attraversano la campagna sono tutte una meraviglia di giallo e rosso. Gli appunti di questo post sono solo due fotografie…

DSC_0005 - Versione 2

The start up nation

“In un paese di meno di 8 milioni di abitanti ci sono più start up della somma quelle che hanno sede in Canada, Regno Unito, Francia, Cina, Germania, India e Giappone. Il numero per abitante è di molto superiore a quello degli Stati Uniti e Israele è in seconda posizione per numero di società quotate al Nasdaq”. (Smart – inchiesta sulle reti di Martel Frédéric) La mappa di Israele proposta da mappedinisrael.com è abbastanza impressionante.

Schermata 2015-11-11 alle 11.47.32

Seguiti su Instagram (5): Virgola

E’ una star di Instagram e non solo, in realtà l’idea di cominciare a raccogliere e annotare un po’ di cose che altrimenti dimenticherei su questo blog sperimentale che non ho mai il tempo e la voglia di rendere un po’ più decente è stata proprio la scoperta su Instagram di Virgola. Il concetto da cui parte questa ragazza siciliana trapiantata a Firenze è dare un senso nuovo agli oggetti del quotidiano immaginando per loro una nuova, effimera, vita.

Il risultato è notevole e ho visto, che a differenza di altri profili che mi hanno colpito, Virgola è una celebrità ed è stata premiata già tre volte agli “Oscar” di Instagram Italia. Anche se il risultato è ancora più spettacolare sul suo sito web.

In un’intervista Virginia Azzurra Di Giorgio, come si chiama, dice: “La cosa buffa è che quando guardo un oggetto per immaginare una vignetta, lo giro, lo rigiro finchè non trovo l’ispirazione. E quando la trovo, vedo immediatamente come verrà la vignetta e sorrido. Ecco, quando sorrido vuol dire che la vignetta c’è”.

D’altra parte Virgola è fortissima anche Facebook dove ha quasi 22000 followers. Racconta cosi le origini della sua attività di illustratrice che l’ha fatta arrivare a collaborare con Netflix Italia: Il primo disegno è stato con una Gocciola Pavesi. Ricordo che pioveva e gli ho disegnato accanto un ombrellino. Mi ha fatto tanta simpatia, ma soprattutto non ho mai più mangiato quella gocciola, perché nella mia testa le avevo dato vita. E da lì l’idea. Dare vita agli oggetti! Non ho più smesso, al punto che è diventata la mia professione, o quantomeno il mio piccolo guadagno mensile: da quando ho iniziato a vendere segnalibri, cover e tazze sono riuscita ad abbandonare un lavoro che amo e odio allo stesso tempo, ovvero la modella in un’accademia di pittura e scultura da quasi quattro anni. Sono totalmente autodidatta. Sono sicura che l’esercizio quotidiano e costante sia la migliore forma di apprendimento, in tutto. Quindi disegno tassativamente ogni giorno.

Schermata 2015-11-04 alle 18.57.10Tu me fais tourner la tête Mon manège à moi, c’est toi 🎼🖌🎨 Thanks for amazing delivery #TLeClerc 💋 #virginiasdraws

Un video pubblicato da ® ➳ info@diariodivirgola.it (@virgola_) in data: 29 Ott 2015 alle ore 03:15 PDT

//platform.instagram.com/en_US/embeds.js