Seguiti su Instagram (4)

Torno a parlare del un tag: #clet

Ho continuato la raccolto alcune foto di cartelli di divieto di accesso in giro per il social fotografico di maggiore successo al mondo tra gli altri qui ci sono: @chiara_passalacqua14 @claudiacs73 @dirtybadangel @dragonvale93 … esempi minimi di street art che possiamo incontrare in tante città del mondo. Non so se queste manipolazioni si possono configurare come reati…

@cartelli 2

Corrado Ponzi, avvocato

Corrado Ponzi è stato per diversi anni il decano degli avvocati imolesi. Era un professionista preparato, serio e integerrimo.

Faceva parte di quella generazione di italiani che non hanno mai vissuto la loro gioventù: perchè è stato un tempo rubato loro dalla guerra. Mi faceva ridere una battuta sarcastica che faceva su un suo compagno di scuola, Verardo Vespignani (che poi è stato il sindaco della ricostruzione della nostra città): “E’ partito soldato, volontario, con la camicia nera ed è tornato a casa con quella rossa…” Lo diceva scherzando, ma rivendicando con orgoglio la sua coerenza e la sua lealtà anche nella sconfitta “dei suoi”.

Infatti la sua storia è di chi, rispetto alla mia famiglia e alla mia tradizione ai miei amici e alle mie frequentazioni, stava dall’altra parte. Era il figlio dell’ultimo podestà di Imola e ha mantenuto per tutta la sua vita un rigore assoluto, sia in pubblico che in privato. Questo distacco altero non gli ha evitato di mantenere una fine ironia e una grande lucidità nel leggere la politica non solo locale.

Era un uomo arguto e tenace, che ha affrontato grandi dolori e sofferenze. Amava le auto e giocava benissimo a tennis. La sua era un’eleganza antica ma assoluta. Ha avuto grande stile (questa volta involontario) anche l’ultimo giorno: perchè è morto esattamente quando ha compiuto 90 anni.

A Simonetta e Susanna il mio abbraccio affettuoso.

Seguiti su Instagram (3)

Quello di @thefilmsillustrator non è un profilo ancora ricchissimo. Spero che continui a popolare di foto di poster la sua bacheca. Ma la serie di case #archidirector che mi ha fatto scoprire vale la visita…

IMG_1864

Seguendo quella traccia, poi ho anche trovato le origini dell’idea. Prima nel sito di Federico Babina (che, per gli amanti del genere, è una specie di pasticceria…) e poi alla probabile fonte: il bellissimo sito www.archidirectors.com … Elegante e raffinato.

La casa di Tati mi piace moltissimo: ma c’è da perdere la testa con Chaplin, Fellini, Kubrick…

Marlborough Street, Boston, quarant’anni fa

Ci sono molti siti dove si trovano delle foto che hanno fatto la storia del fotogiornalismo. Questa così impressionante ha vinto il Pulitzer del 1975.

Pulitzer 46

Stanley J. Forman immortala un momento drammatico durante l’incendio di un palazzo in Marlborough Street a Boston. La ragazza più grande (la prima dal basso) purtroppo muore nella caduta dalla scala antincendio, ma la piccola bambina viene salvata dalla presa al volo di un pompiere accorso sul luogo della catastrofe.

La foto fece una grande impressione non solo negli Stati Uniti, naturalmente. Fu soprattutto importante perchè dopo questo reportage cambiarono le norme in materia di prevenzione degli incendi e diventarono molto più severe. (fotogalleria.eu)

L’universale problema della catarsi

Una volta, tent’anni fa (… mamma mia sono veramente già 30 anni, perchè era il dicembre del 1985…) insieme a Rudi Ghedini e alla FGCI di Bologna ebbi la fortuna di organizzare un convegno che aveva come momento clou il “Processo a John Rambo”. Visto il successo che hanno avuto le repliche in tv in queste settimane forse varrebbe la pena farne una remake… ma non è di Rambo che voglio parlare. Voglio raccontare una piccola cosa su Jan Fabre.

Allora che cosa c’entra questo flash back?

C’entra perchè ad un certo punto del processo bolognese si presentò un testimone più o meno spontaneo, che però  conosceva fatti che potevano orientare il giudizio del giudice. Era Umberto Eco al quale il presidente della giuria, Beniamino Placido, chiese: Ma che cosa pensa delle persone che imitano Rambo negli atteggiamenti e nel modo di vestire? Eco li limitò a dare una risposta “tecnica” parlò dell'”universale problema della catarsi” e disse: “a mio parere è più probabile che abbiano effetto catartico e purificatore le opere d’arte mentre le opere commerciali corrano il rischio di suscitare l’imitazione dagli imbecilli”

Di tanto in tanto mi è capitato di pensare all'”universale problema della catarsi”… No, non sto scherzando. Quando un prodotto commerciale entra nelle abitudini delle persone, influenza i comportamenti è giusto chiedersi quali corde degli strumenti in dotazione al nostro cervello ha sollecitato. Da quale pertugio è passata quell’idea e perchè non è venuto in mente a me prima che agli altri. Se avessimo una risposta chiara saremmo tutti proprietari della Apple e faremmo film, libri, programmi televisivi, siti web di enorme successo.

Ma sabato pomeriggio sono andato al Teatro Argentina perchè Emiliano Montanari ed Enrico Ghezzi hanno seguito con una diretta web un lavoro eccezionale di Jan Fabre (organizzato da RomaEuropa festival) e di questo artista di cui sapevo pochissimo ho letto una dichiarazione:

«Sì, la catarsi e il sogno. Catarsi è condividere realmente con il pubblico uno spazio, assistere insieme al sorgere del sole e all’affievolirsi della luce al tramonto. Abituati come siamo alle connessioni veloci sui social network, l’esperienza risulta davvero spiazzante». Il sogno? «La tragedia greca è fortemente legata alla dimensione del sogno. Vi abbondano le premonizioni, gli oracoli… Lo stato d’insonnia, che ci accomunerà da un certo punto in poi, aiuterà a recuperare quel legame profondo». I performer tracollano. «Così ci si libera della maschera intellettuale e delle trappole del teatro tradizionale. Pubblico, e attori insieme».

E cosa ha messo in scena Fabre? Uno spettacolo che è cominciato alle 19 di sabato pomeriggio ed è finito alle 19 di domenica. E’ stata la sua monumentale risposta all'”universale problema della catarsi”. E’ stato un successo. E devo dire che è stata per me una risposta davvero entusiasmante…

Se qualcuno si chiede che cosa ci facessi lì… io facevo le foto…

Siamo alla settima ora di spettacolo, le due di notte. qualcuno schiaccia un pisolino - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Siamo alla settima ora di spettacolo, le due di notte. qualcuno schiaccia un pisolino – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Emiliano Montanari, Germano Celant ed Enrico Ghezzi alla quarta ora di spettacolo - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Emiliano Montanari, Germano Celant ed Enrico Ghezzi alla quarta ora di spettacolo – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

La preparazione un'ora prima dell'attacco, qui c'è Fabre in mezzo ai suoi attori - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

La preparazione un’ora prima dell’attacco, qui c’è Fabre in mezzo ai suoi attori – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Sono le 19 del sabato: si comincia - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Sono le 19 del sabato: si comincia – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

La regia di www.egh.guru - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

La regia di http://www.egh.guru – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Uno degli attori si prepara al gran finale siamo alle 16 della domenica - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Uno degli attori si prepara al gran finale siamo alle 16 della domenica – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Uno dei tanti saluti finali durante i 40 minuti di applausi - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Uno dei tanti saluti finali durante i 40 minuti di applausi – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Sono le 3 di domenica, il momento di una sosta - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Sono le 3 di domenica, il momento di una sosta – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

La fine liberatoria - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

La fine liberatoria – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Gli artisti stanchi ma credo soddisfatti - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Gli artisti stanchi ma credo soddisfatti – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Il pubblico italiano è quello che per il momento ha resistito di più e meglio alla maratona di Fabre - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Il pubblico italiano è quello che per il momento ha resistito di più e meglio alla maratona di Fabre – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Decine di interviste nelle 24 ore su www.egh.guru - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Decine di interviste nelle 24 ore su http://www.egh.guru – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

I saluti - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

I saluti – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Applausi per tutti dopo questa maratona che non sembrava finire mai - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Applausi per tutti dopo questa maratona che non sembrava finire mai – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Ok, vediamo cosa si inventerà la prossima volta Jan Fabre - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Ok, vediamo cosa si inventerà la prossima volta Jan Fabre – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

I lettini sono pieni, ma molti fanno la fila per il bar alle 3 del mattino - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

I lettini sono pieni, ma molti fanno la fila per il bar alle 3 del mattino – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Lettini e chiacchiere alle 3 del mattino - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Lettini e chiacchiere alle 3 del mattino – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Quelle lucine in fondo corrispondono agli attori che dormiranno un'ora prima di riprendere lo spettacolo: questa scena si ripeterà tre volte - Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015

Quelle lucine in fondo corrispondono agli attori che dormiranno un’ora prima di riprendere lo spettacolo: questa scena si ripeterà tre volte – Foto dalla 24 ore di Mount Olympus al Teatro Argentina di Roma sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015